Ritratto di Luigi Siotto

  (scheda curata dalla prof.ssa Luisa Figari e dalla dott.ssa Alice Deledda)

 

TIPOLOGIA

Ritratto


TITOLO

Ritratto di Luigi Siotto


AUTORE

Filippo Figari


ANNO

1920


MISURE

110×138 cm


MATERIE E TECNICHE

Olio su tela


COLLOCAZIONE

Sala dei ritratti


NOTIZIE STORICO-CRITICHE

Luigi Siotto (Cagliari, 1835- Sarroch, 1915), padre di Giuseppe Siotto, si laurea in Giurisprudenza nel 1856 nell’Ateneo di Cagliari. Nel maggio 1869 fu temporaneamente trasferito a Sassari in qualità di giudice aggiunto presso il Tribunale civile. Sessantacinquenne, fu eletto deputato per la XXI legislatura nel collegio di Nuoro (dal 16 giugno 1900 al 18 ottobre 1904), ma l’elezione fu poi annullata. Si unì in matrimonio con Giovanna Siotto (1838- 1926), figlia di Pietro Paolo e Rosalia Marcello di Orani. Ricoprì la carica di consigliere comunale a Sarroch tra la fine del XIX e il primo XX secolo.
La figura frontale si staglia imponente su un fondo monocromo che dona risalto all’importanza politica e sociale del personaggio. Nella rappresentazione isolata l’artista rivela appieno le sue capacità pittoriche: la fedele descrizione del volto, lo sguardo profondo e l’uso della pittura ad olio che rende cangiante il colore purpureo della toga. L’opera è datata e firmata con il colore rosso in alto a destra.