Ritratto di Antonio Manno

 (scheda curata dalla prof.ssa Luisa Figari e dalla dott.ssa Alice Deledda)

 

TIPOLOGIA

Ritratto


TITOLO

Ritratto di Antonio Manno


AUTORE

Rodolfo Morgari


ANNO

Fine del sec XIX


MISURE


MATERIE E TECNICHE

Olio su tela


COLLOCAZIONE

Direzione Generale


NOTIZIE STORICO-CRITICHE

L’imponente figura di Antonio Manno, circoscritto in un ovale a mezza figura, si presenta stante di tre quarti con lo sguardo rivolto verso lo spettatore e appoggia il braccio sinistro su un tavolo coperto con un tessuto purpureo mentre quello destro è piegato con la mano infilata nella giacca. Il tendaggio rosso, posto dietro la spalla destra, fa da sfondo, nel quale si staglia lo stemma nobiliare. La toga, semplicemente appoggiata sulle spalle, tenuta dal braccio piegato, sta ad indicare la sua carriera forense ma anche a dimostrare la non ufficialità dell’opera, destinata forse ad un contesto confidenziale.
Il personaggio, ritratto nel pieno della maturità, emerge dallo sfondo dai toni freddi in una posa severa, con il volto particolareggiato e caratterizzato dalla folta barba e dallo sguardo fiero. Si può notare la firma di colore nero a lato a destra.