Fascismo e Musica, presentazione del libro di Myriam Quaquero

Fascismo e Musica, presentazione del libro di Myriam Quaquero
Venerdì 3 dicembre alle ore 18, presso l’Aula Magna del Conservatorio di Cagliari, si terrà la presentazione del libro ‘Fascismo e Musica’ della musicologa Myriam Quaquero, edito da Gaspari.
Parteciperanno:
ALDO ACCARDO – Presidente della Fondazione “Giuseppe Siotto”, con l’intervento dal titolo “Miti e popolo nella musica di regime: un modello dalla Sardegna”
AURORA COGLIANDRO – Direttore del Conservatorio di musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari con l’intervento dal titolo “Luci e ombre nei carteggi di musicisti e intellettuali nel periodo fascista”
MYRIAM QUAQUERO – Musicologa e autrice del volume. Il titolo del suo intervento è “La musica nel fascismo. Istituzioni e compositori a confronto”
Coordina il giornalista e critico letterario LUCA MIRARCHI.
L’evento si svolgerà anche in streaming con la diretta sulla pagina FB della Fondazione.
Il libro. L’obiettivo essenziale della politica culturale del fascismo è stato quello di disciplinare tutte le manifestazioni, più che quello di costruire un’autentica “arte di Stato”. Ne consegue che – soprattutto negli Anni Venti – gli artisti possono anche non aderire ideologicamente al fascismo, purché ne siano politicamente assoggettati: se in Italia non si realizza un modello culturale come quello totalitario della Germania nazista è anche grazie all’autonomia del mondo artistico dalle ingerenze politiche.
L’autrice. Myriam Quaquero si è laureata in Filosofia a Cagliari e al DAMS di Bologna. Ha studiato Composizione con Franco Oppo, diplomandosi sotto la guida di Azio Corghi. Compositrice, negli anni Ottanta è stata cofondatrice dell’Associazione Spaziomusica. È stata titolare della Cattedra di Storia ed Estetica Musicale presso il Conservatorio di Cagliari, svolge attualmente attività musicologica ed è giornalista pubblicista. Per l’Associazione Ricercare Musica ha scritto I Rachele, una famiglia per la musica (1999-2000) e La Cappella Civica di Cagliari (2002). Per l’Editore Carlo Delfino ha pubblicato Nicolò Oneto (2000), Ennio Porrino (2010) e ha seguito la riedizione del Diorama della Musica in Sardegna (2003). Per l’Editore Delfino è anche la curatrice del progetto Musiche e Musicisti in Sardegna, nell’ambito del quale ha dato alle stampe con Antonio Ligios il volume Cappelle, teatri e istituzioni musicali tra Sette e Ottocento e sta per pubblicare Il Novecento e l’età contemporanea.