Tra mito e fantasia – concerto di flauto e pianoforte

La Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto e l’associazione Le Officine sono liete di presentare il concerto TRA MITO E FANTASIA sabato 11 febbraio alle ore 20.30 nel Salone dei Ritratti di Palazzo Siotto, in via dei Genovesi 114 a Cagliari.

Il concerto vedrà l’esibizione di Sara Ligas (flauto) e Luca Nurchis (pianoforte) con il seguente programma:

• Carl Reinecke – Undine op. 167
• Jules Mouquet – Berceuse op. 22
• Jules Mouquet – La flute de Pan op. 15
• Sigfrid Karg Elert – Imprssion exotiques op. 134
—–
Biglietto: 5.00 € (acquistabile all’ingresso)
—–
Sara Ligas nasce a Cagliari nel settembre 1977. Nell’ottobre del 2003 si diploma brillantemente in flauto presso il conservatorio P. L. da Palestrina di Cagliari sotto la guida del M° Salvatore Saddi, mentre nel luglio 2005 ottiene la laurea in Scienze dell’educazione con una tesi in Storia della musica (Musica e fiaba nella Donna serpente di Alfredo Casella), riportando il massimo dei voti. Terminati gli studi cagliaritani, si trasferisce a Milano, città che diventerà per lei un importante luogo ricco di stimoli culturali e lavorativi; successivamente si perfeziona sotto la guida del M° Francesco Loi (primo flauto presso il Teatro Carlo Felice di Genova), poi presso l’Accademia flautista di Imola con il M° Glauco Cambursano e M° Maurizio Valentini ed ottavino col M° Nicola Mazzanti (ottavino presso il Teatro del Maggio Musicale fiorentino). Ha contemporaneamente seguito importanti seminari coi Maestri Oscar Ghiglia durante i corsi estivi della Fondazione Accademia Chigiana per la musica da camera e con Barthold Kuijken per il flauto barocco in occasione dei corsi del Festival Fiati organizzati dal Conservatorio di musica Guido Cantelli di Novara. Consegue inoltre il biennio accademico di secondo livello sotto la guida del M° Paola Fre presso I.S.S.M F. Vittadini di Pavia ed il biennio didattico presso il Conservatorio di musica di Cagliari. Svolge regolare attività concertistica in formazioni sia di musica da camera che orchestrale. E’ infatti membro del duo flauto e chitarra AriusDuo (chitarrista: Omar Fassa) col quale da circa due anni porta avanti un importante progetto musicale che si sviluppa su tre importanti livelli: quello delle esecuzioni concertistiche, quello discografico (è in uscita per la Sheva Collection di Milano un cd dedicato a musiche di F. Rebay per chitarra e strumenti a fiato e per la Brilliant Classics un integrale sulle musiche di L. Legnani per flauto e chitarra) e, infine, quello delle pubblicazioni (per la casa editrice Armelin Musica-Padova ha curato, insieme al chitarrista Omar Fassa, l’edizione moderna della Grand Serenade op. 17 di Neumann). Sempre nel settore della musica da camera collabora con la pianista Elisa Marroni con la quale ha dato vita al Duo Resonanzia; in questa formazione oltre a promuovere attività concertistica, ha realizzato un cofanetto dedicato alla musica di S. Karg Elert per flauto solo e flauto e piano pubblicato dalla casa discografica Brilliant Classics Infine ha collaborato con l’orchestra Clara Schumann di Livorno per produzioni lirico/sinfoniche, con il Teatro del Maggio musicale fiorentino ed è stato membro della Giovane orchestra filarmonica del Veneto in qualità di flauto ed ottavino. Nell’ottobre 2013 vince il terzo premio al concorso Nazionale di Musica da Camera “Vacchelli”, settore musica da camera con la formazione flauto, chitarra e clarinetto (Chitarra: Omar Fassa – Clarinetto: Rosa Franciamore). Sempre molto attenta ed appassionata al settore della didattica, è autrice del libro “Fife il tuo primo flauto traverso” edito da Armelin Musica – Padova ed ha curato con grande successo, presso il conservatorio di Cagliari, un progetto dedicato al flauto fife rivolto ai bambini della scuola primaria. Da questo progetto ne è scaturito un altro, La fabbrica della musica, promosso sempre dall’Editore Armelin Musica, che offre un contributo per l’acquisizione delle basi della teoria musicale applicata allo strumento, rivolto alla fascia di età compresa tra i 6 e gli 8/9 anni e che vedrà la luce verso tra settembre ed ottobre. Sempre per la casa editrice Armelin Musica-Padova ha curato una raccolta inedita di fantasie dal titolo “Il riposo dello studio – 10 fantasie eleganti” composte da Giuseppe Gariboldi. Attualmente è docente di flauto presso il Conservatorio di musica Nicola Sala di Benevento.

Luca Nurchis. Nato a Cagliari nel 1989, inizia a studiare pianoforte all’età di 4 anni con la Prof.ssa Elisabetta Steri e a 5 anni ha i suoi primi contatti con il pubblico. Definito dalla stampa “Una grande promessa nel panorama musicale italiano”, diplomato in Pianoforte e specializzato nell’insegnamento dello Strumento col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio di Musica “G.P. da Palestrina” di Cagliari con la prof.ssa Francesca Giangrandi, attualmente si sta perfezionando sotto la guida del Mo. Claudio Martinez-Mehner. Cruciali nel proprio percorso di formazione professionale e crescita umana gli anni di studio con l’insegnante ginevrina Arlette Giangrandi-Eggmann, che gli trasmette la passione per la Didattica dello Strumento, vista come vera e propria missione. Concertisticamente attivo, suona regolarmente per importanti associazioni culturali, Enti concerti, Festivals, in Italia e all’estero e fin dall’età di 9 anni nelle Stagioni e nelle Rassegne organizzate dal Conservatorio G.P. da Palestrina, proponendo recitals, concerti con l’orchestra e musica da camera. Pianista e autore di testi teatrali per conto della Piccola Compagnia d’Arte ha partecipato a varie rappresentazioni artistiche : “Silenzi e Parole”(2005), “Crepuscolo Ferroviario”(2006), “Riflessioni Fluttuanti”(2007, e repliche 2008), “Rappresentazione poco seria sull’Amore e il Decervellamento” (2009, e repliche 2012), “Kreisleriana. Oltre la ragione” (2011), “La Memoria Dimenticata” (2013). Nel 2005 ha partecipato al progetto musicale e al relativo evento live “Nora Sonora”, diretto dal celebre compositore americano Alvin Curran. Dal 2008 ha partecipato a vari corsi di perfezionamento con Maestri del calibro di Claudio Martinez-Mehner, Ferenc Rados, Aldo Ciccolini, Francesco Libetta, Patrick Zygmanowski, Hamish Milne, Stanislav Pochekin, Gabriel Tacchino’, Maurizio Moretti, Gerlinde Otto e al masterclass di tecnica pianistica con la Prof.ssa Angela Oliviero. Nel 2011-2012 è pianista selezionato dall’Accademia Internazionale Pianistica di Cagliari. Dal 2013 è pianista selezionato dalla prestigiosa Accademia Internazionale Dino Ciani a Cortina d’Ampezzo. Nel 2011 partecipa ai corsi di alto perfezionamento pianistico indetti dal Conservatori Liceu di Barcelona, dalla Hochschule fur Musik Franz Liszt di Weimar, dall’Akademia Muzyczna w Krakowie. Nello stesso anno suona alla Florianka Concert Hall di Cracovia.Da sempre grande appassionato di Filosofia della Musica, dopo aver seguito regolarmente corsi e seminari, nel 2013-2014-2015 è selezionato per partecipare attivamente al progetto artistico-filosofico “Passavamo Leggeri” sotto la guida del Prof. Sebastiano Giacobello. Dal 2012 suona regolarmente in duo col pianista Amedeo Cannas, col quale mette in scena, il 1 Maggio 2013, in anteprima assoluta al Palazzo Don Carlo, sede del MAP di Mariano Chelo a Bosa(OR), il Concerto Sperimentale “PianoPiano ForteForte”, fortemente dissacrante nei confronti dell’egocentrismo della figura ironicamente ridicolizzata del “solista classico”, ridimensionato in favore di una rinnovata centralità del Compositore e del rapporto biunivoco col Pubblico, parte integrante del concerto, influente al punto da garantire l’unicità assoluta di ogni singolo evento. Nel 2015 conclude con la valutazione massima il II ciclo del T.F.A. presso il Conservatorio di Musica Pierluigi da Palestrina di Cagliari ottenendo così l’Abilitazione all’Insegnamento del Pianoforte, classe di concorso AJ77.
—–
Il concerto si colloca all’interno del programma di eventi organizzati dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” in occasione del 20° anniversario di attività.

Patrocini: MIBACT, RAS (Assessorato alla Cultura).