Tappa conclusiva di Musica e Storia domenica a Palazzo Siotto

Domenica 18 marzo alle 17  calerà il sipario sulla edizione 2018 della rassegna Musica e Storia – Dai campi di battaglia alle carte del potere, organizzata dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”- Onlus in collaborazione con l’associazione Le Officine e col patrocinio del Ministero dei Beni, Attività culturali e Turismo (MiBACT), della Società italiana per lo studio della Storia contemporanea (SISSCo) e dell’Associazione per la Cooperazione Culturale in Sardegna (ACCuS),

Protagonista dell’appuntamento a Palazzo Siotto sarà Andrea Graziosi, ordinario di Storia contemporanea all’Università Federico II di Napoli e presidente della Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (SISSCo) dal 2007 al 2011.
Graziosi relazionerà sul tema La Rivoluzione Russa, episodio cruciale nella storia della Russia e dell’Europa che condusse nel 1917 al rovesciamento dell’Impero degli zar e alla creazione della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa a sua volta trasformatasi, nel 1922 dopo una cruenta guerra civile, nell’Unione Sovietica (URSS).


A seguire, riflettori puntati sul talentuoso pianista cagliaritano Giulio Biddau per il gran finale, affidato all’esecuzione della Sonata n. 7 op. 83 di Sergei Prokofiev, brano composto nel 1943 che fa parte, insieme alla Sonata n. 6 e alla Sonata n. 8, del cosiddetto Trittico delle Sonate di guerra, pagine che per la loro intensità e per il periodo di composizione sono state interpretate dalla critica come un resoconto in musica dei tumultuosi avvenimenti dell’epoca.

Come nelle precedenti occasioni, l’evento sarà introdotto e moderato dal giornalista e critico musicale Fabio Marcello.

La rassegna “Musica e Storia” si avvale della direzione artistica di Francesco Giammarco, docente di Pianoforte al Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari.

Per informazioni e prenotazioni scrivere all’indirizzo mail info@fondazionegiuseppesiotto.org