Occhi di sale per Dialoghi d’autore

Per la quarta tappa della rassegna letteraria “Dialoghi d’autore”, organizzata dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”, mercoledì 18 aprile alle ore 18 nella Sala Azzurra di Palazzo Siotto, a Cagliari in via dei Genovesi 114, l’autore Massimo Granchi presenterà con il giornalista Fabio Marcello, curatore della rassegna, il romanzo “Occhi di sale” (Palabanda Edizioni)

Il volume. Occhi di sale è un romanzo di formazione che racconta adolescenza, giovinezza e maturità di tre amici: Matteo, un ragazzo diligente e serio; Giovanni, detto Nino, istintivo, pratico e poco interessato alla scuola; Paolo, un sognatore, ama viaggiare e studiare. Matteo, Nino e Paolo crescono a Is Mirrionis, un quartiere molto difficile di Cagliari, separati da poche centinaia di metri di strada. Si conoscono alle scuole medie, diventano amici, si sostengono l’un l’altro. Nelle molte traversie che ognuno dei tre dovrà affrontare per crescere, il legame profondo che li unisce subisce qualche imprevedibile scossone…

L’autore. Massimo Granchi (Cagliari 1974), vive a Monteroni d’Arbia (SI). Specializzato in Media, storia, cittadinanza, ha conseguito un Dottorato in Istituzioni e società. Lavora nel settore pubblico della formazione professionale. Ha fondato, con altri autori, il Gruppo Scrittori Senesi e il Premio letterario Città di Siena. Ha pubblicato i saggi “Camillo Berneri e i totalitarismi” (2006), “Siena: immagine e realtà nel secondo dopoguerra 1943-1963” (2010), e i romanzi “Come una pianta di cappero” (2013, Premio on line Scrittore Toscano 2014) e “Occhi di sale” (2015, Premio della Giura Vallavanti Rondoni, Primo Premio della Giuria Città di Parole, Menzione d’Onore Premio Terre di Liguria, Premio Città di Sarzana).