Ma ognuno nel mondo ha un ramo di pazzia, concerto a Palazzo Siotto

Palazzo Siotto – domenica 18 giugno ore 20.30

“Ah, voi condur volete” da “Il Signor Bruschino” (Claudia Urru)
“Alle voci della Gloria” aria da baule (Alessandro Abis)
“Partir, o ciel, desio” da “Il viaggio a Reims” (Claudia Urru)
“Marche et reminiscences pour mon dernier voyage”(Giancarlo Salaris)

“Ah, perchè la conobbi” da “Il viaggio a Reims” (Alessandro Abis)
“Una voce poco fa” da “Il barbiere di Siviglia” (Claudia Urru)
“Deh ti ferma.. Quei numi” da “Semiramide” (Alessandro Abis)
“Come frenare il pianto” da “La gazza ladra” (Alessandro Abis – Claudia Urru)

Alessandro Abis – Basso
Claudia Urru – Soprano
Giancarlo Salaris – Maestro al pianoforte
—–
Biglietto di ingresso: 8.00 €
—–
Alessandro Abis. Nato a Cagliari nel 1992 studia canto sotto la guida del baritono Angelo Romero e del soprano Elisabetta Scano. Dopo il debutto cagliaritano nel ruolo di Angelotti in Tosca (2014) sotto la bacchetta del M° Gianluigi Gelmetti, si specializza nel repertorio rossiniano frequentando due Accademie Rossiniane col M° Alberto Zedda a Pesaro e a Lunenburg (Nova Scotia, Canada). Tra i ruoli rossiniani ha debuttato: Don Basilio de’ Il Barbiere di Siviglia al Teatro Zandonai di Rovereto, Lord Sidney de’ Il Viaggio a Reims al Teatro Rossini di Pesaro, Blansac de’ La Scala di seta e il Basso solista de’ La Petite Messe Solennelle alla Lunenburg Academy, Conte Asdrubale ne’ La Pietra del Paragone al Teatro Lirico di Cagliari, Fernando Villabella ne’ La Gazza ladra al Teatro Petruzzelli di Bari e recentemente ha debuttato Don Profondo de Il Viaggio a Reims al Teatro Filarmonico di Verona per la Fondazione Arena. Oltre i ruoli rossiniani ha debuttato i ruoli di: Curato ne’ La campana sommersa di Ottorino Respighi sotto la direzione del M° Donato Renzetti e Timur in Turandot al Teatro Petruzzelli di Bari. Nel 2016 ha vinto il Primo Premio al Concorso Comunita Europea del Teatro Sperimentale di Spoleto, il Premio della Giuria al Concorso Lirico Internazionale di Portofino e il Premio Internazionale “Opera – Città di Mondovì” come voce emergente. Prossimamente frequenterà la prestigiosa accademia dello Young Singers Project Salzburg Festival e debutterà il ruolo di Pietro in Simon Boccanegra al Teatro San Carlo di Napoli.

Claudia Urru. Attualmente è studentessa di canto, allieva del soprano Elisabetta Scano, presso il conservatorio statale G. P. da Palestrina di Cagliari. All’età di 22 anni, nell’agosto 2015, ha debuttato il ruolo di Carolina, nell’opera “Il matrimonio segreto” di Cimarosa, come suo primo ruolo solista. Nello stesso mese ha vinto una borsa di studio per poter prendere parte a una settimana di lezioni con Luciana Serra, grazie all’ Accademia internazionale di Musica di Cagliari. Nell’aprile 2016 ha debuttato il ruolo di Despina nel “Così fan tutte” di Mozart e sempre nello stesso anno, il ruolo di Cenerentola, nell’opera omonima in un atto unico scritta da Cristian Carrara su commissione della Fondazione Petruzzelli. A seguire, il ruolo di Musetta nella “Bohème”, presso il teatro municipale di Piacenza e il ruolo di Valencienne ne “La vedova allegra”, sempre presso il teatro Petruzzelli a Bari. Nello scorso gennaio, ha debuttato presso il teatro lirico di Cagliari, i ruoli del fuso e dell’usignolo ne “La bella dormente nel bosco” di Respighi, con la direzione di Donato Renzetti e la regia di Leo Muscato. Per i prossimi mesi è previsto il debutto del ruolo di Barbarina ne “Le nozze di Figaro” e quello di Rosetta ne “La ciociara”, entrambi presso il teatro lirico di Cagliari.

Giancarlo Salaris. Nato a Oristano nel 1975, intraprende lo studio del pianoforte all’età di 13 anni. Guidato dal M° Riccardo Leone, entra a frequentare il Conservatorio di Cagliari nel 1995 nella classe della Prof. Elisabetta Porrà, diplomandosi nel 2001. Durante gli studi in Conservatorio scopre la propria affinità col repertorio vocale e, anche grazie all’incoraggiamento dei docenti, inizia a collaborare intensamente con i cantanti. Nel 2005 ha conseguito la qualifica professionale di Maestro Collaboratore presso l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. Ha collaborato intensamente con docenti di chiara fama come Bernadette Manca di Nissa, Giusy Devinu, Elisabetta Scano, Gianluca Belfiori Doro, Denia Mazzola Gavazzeni, Luciana Serra. Collabora con il Conservatorio di Cagliari come accompagnatore al pianoforte della classe di Arte Scenica e di varie classi di strumento, e con la Classe di Canto Lirico della scuola civica di musica “L. Rachel” di Quartu S. Elena. Nel 2016 ha collaborato col Teatro Lirico di Cagliari come maestro al cembalo nella produzione de “La Pietra del Paragone” di Rossini, e a breve collaborerà di nuovo col medesimo Ente in veste di pianista e maestro al cembalo nella produzione de “L’Ape Musicale” di Lorenzo Da Ponte, nell’ambito della stagione estiva 2017.
—–
Il concerto rientra all’interno del calendario di eventi della Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” in occasione del ventennale.