Il pianoforte di Mattia Vlad Morleo protagonista sabato a Cagliari

Il talentuoso diciassettenne Mattia Vlad Morleo sarà il protagonista, sabato 31 marzo a Cagliari, del secondo appuntamento con “5×88“, rassegna musicale per “pianoforte solo” – e che proprio dal numero di tasti, ottantotto appunto, del celebre strumento prende il nome – ideata e prodotta dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” – ONLUS.

Considerato tra i più promettenti esponenti della musica contemporanea, con più di 20mila ascolti mensili sulle piattaforme digitali, Mattia Vlad Morleo proporrà (alle 21, nella elegante “Sala dei ritratti” di Palazzo Siotto) alcuni brani tratti dall’album “The Flying of the leaf” insieme ad alcuni inediti.

Al centro dello spettacolo l’idea che caratterizza l’intero lavoro di Morleo: fondere le basi della musica classica con sonorità e ritmi moderni e ricercati così da definire al meglio il nuovo genere che sta creandosi negli ultimi anni, quello della “Modern Classical”, ovvero la musica classica moderna.

Nato il 10 ottobre 2000, Mattia Vlad Morleo è un compositore e musicista italiano. Originario di Fasano, in Puglia, ha cominciato gli studi musicali all’età di otto anni, suonando il pianoforte. I suoi lavori come compositore abbracciano diversi generi e stili musicali: classico, rock, ambient e minimal.

Il successo per lui arriva anche tramite il web, dove a partire dal 2016 la sua popolarità è cresciuta in modo significativo con diverse composizioni divenute in breve tempo fra le più ascoltate del genere. Scrive musica per radio, cortometraggi, video art e pubblicità, lavorando con attori, registi e artisti non solo in Italia ma anche all’estero.