Andrea Cubeddu in concerto per il festival aCòa

Riprende il festival aCòa. Dopo le prime due serate, l’11 novembre in compagnia del bluesman Matteo Leone e il 25 novembre con il duo di percussioni composto da Giacomo Salis e Paolo Sanna, venerdì 9 dicembre torna l’appuntamento con la terza edizione di aCòa, il festival ideato e prodotto dalla Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” e dall’associazione Le Officine.

Sull’intimissimo palco della via Stretta 37 di Cagliari, sede dell’associazione Le Officine, salirà questa volta il cantautore Andrea Cubeddu che, dopo la parentesi sperimentale e percussiva del live di Salis&Sanna del 25 novembre, torna a far percorrere al pubblico le strade del folk di tradizione americana.

Andrea Cubeddu, classe 1993, originario della Sardegna, dal 2015 calca le scene musicali milanesi dimostrando una propensione e un’attitudine non comuni, nell’interpretare il vasto repertorio del Delta Blues e dell’Hill Country Blues. Nel 2016, senza perdere troppo tempo, è volato a Chicago per un’esperienza di rilevante peso per la sua maturazione artistica. Da qui la folgorazione e la piena convinzione di continuare insistentemente le sue esibizioni on the road in ogni dove, sul suolo pubblico milanese.

Contattato per l’occasione, tornerà a suonare in Sardegna proprio per aCòa venerdì 9 dicembre alle 21.30 in via Stretta 37 a Cagliari. Il biglietto d’ingresso, al prezzo simbolico di 3.00 €, varrà per un autentico viaggio di sola andata verso il delta del Mississippi, passando per il cuore della Sardegna.

Il festival è patrocinato dal MiBACT e dall’Assessorato alla Cultura della RAS.

Media partner: Unica Radiol’Indiespensabile.